Senso di sbandamento

Capita a tutti, almeno una volta nella vita, di avere una sensazione di sbandamento, ovvero di sentire come un vuoto alla testa e di non essere in grado di stare in equilibrio. La sensazione più frequente è quella della “stanza che gira”, spesso associata anche a tremori, nausea, vomito o sudorazione fredda. Si tratta di una sensazione che viene spesso identificata con l’espressione “giramenti di testa” o con il termine “vertigini”, due cose molto simili ma ben distinte in base alle cause che ne determinano l’insorgenza.

In particolare, i giramenti di testa possono avere tra le cause scaturenti diverse patologie, tra cui sbalzi di pressione, raffreddore, problemi cervicali, gastrite, carenza di ferro, emicrania, sinusite, ecc.; alterazioni glicemiche determinate, ad esempio, da una dieta rigida o squilibrata, ipoglicemia o iperglicemia; sbalzi ormonali, determinati ad esempio da gravidanza o menopausa; oppure altre cause come ad esempio stress, lavoro eccessivo, sforzi fisici, temperatura elevata, ecc.

Le vertigini, invece, hanno cause generalmente considerate più gravi, come ad esempio sclerosi multipla, tumori, labirintite, sindrome di Meniere o neurite vestibolare. Quindi, in genere, tutte patologie di origine neurologica o vestibolare. Per scoprire le cause del senso di sbandamento è necessario effettuare una serie di esami, sia di tipo clinico che di tipo fisico. I primi consistono generalmente in un semplice prelievo di sangue per verificare tutta una serie di fattori, come ad esempio il livello di glicemia e gli ormoni tiroidei. Nel secondo caso, invece, si tratta di una serie di visite specifiche, come ad esempio una visita presso un neutrologo e una visita presso l’otorino.

Comments are closed.